Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Inchiesta Girgenti Acque, perquisita sede di società di revisione contabile

Inchiesta Girgenti Acque, perquisita sede di società di revisione contabile

I militari della Guardia di finanza e i carabinieri del Nucleo Investigativo di Agrigento,  guidati dal pubblico ministero Salvatore Vella, hanno effettuato due giornate di perquisizioni e interrogatori, nella sede della “Deloitte & touche S.p.a.”, a Bari, nell’ambito della maxi inchiesta su “Girgenti Acque”.

La “Deloitte & touche S.p.a.”, è una delle maggiori società di revisione contabile in Italia e tra le più importanti al mondo. Sono stati sequestrati diversi documenti utili, per ricostruire le vicende societarie della “Girgenti Acque”, che per volontà del presidente Marco Campione,  dal 2013 ha i propri bilanci certificati proprio dalla “Deloitte”.

Tra i documenti sequestrati alcune fatture per più di 2 milioni di euro,  che gli inquirenti ritengono false, e che avrebbero reso inattendibile il bilancio di “Girgenti Acque” del 2014. Gli inquirenti avrebbero rinvenuto incredibilmente decine di doppie fatture, aventi lo stesso numero e data di emissione, ma oggetto e descrizioni diverse.

Sono scaturiti diversi interrogatori, che si sono conclusi con l’iscrizione nel registro degli indagati, di un importante socio della “Deloitte & touche” e di un noto manager della medesima società, che lavorano nella sede di Bari. La lista degli indagati è salita a 75 persone. Le indagini continuano.

L’inchiesta  su “Girgenti Acque”, coinvolge professionisti, politici, giornalisti e avvocati, e perfino l’ex prefetto Nicola Diomede, rimosso e messo a “disposizione” su decisione del Consiglio dei Ministri. Tra le ipotesi di reato: associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, truffa, ricettazione, reati ambientali e false comunicazioni societarie.

Un’inchiesta, condotta dal pool costituito dai sostituti procuratori Salvatore Vella, Alessandra Russo e Paola Vetro, e coordinata dal procuratore capo Luigi Patronaggio, che ha visto finire sotto indagine anche diversi esponenti politici, accusati di voto di scambio, nell’ambito di presunti favori nelle assunzioni di alcuni dei dipendenti.

Pubblicità Lirenas Gas
Pubblicità EuroBet

Articoli Simili

Su