Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Il Viminale chiude l’Hot Spot di Lampedusa

Il Viminale chiude l’Hot Spot di Lampedusa

Troppe proteste e incendi. L’Hot Spot di Lampedusa non è più adatto ad accogliere i migranti e dovrà essere ristrutturato, per questo il Ministero dell’Interno ha disposto la chiusura temporanea della struttura, come deciso nel corso di un incontro al Viminale, tra il capo dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione, il direttore centrale dell’immigrazione e della polizia delle frontiere del dipartimento di pubblica sicurezza, e il sindaco di Lampedusa, Totò Martello.
“Nel corso del colloquio è stata analizzata la situazione del centro di Lampedusa, anche alla luce del recente incendio doloso che ha reso inagibile una ulteriore sezione alloggiativa, già compromessa da analoghi precedenti episodi”, spiegano dal Ministero, “A conclusione dell’incontro, si è convenuto di procedere al progressivo e veloce svuotamento della struttura con chiusura temporanea della stessa, per consentire l’esecuzione dei lavori di ristrutturazione, a partire da quelli già programmati, riguardanti la recinzione, i locali mensa e la videosorveglianza.
In caso di emergenza saranno assicurate le esclusive operazioni di primissimo soccorso ed identificazione, in vista della conseguente distribuzione territoriale dei migranti”.

 

Pubblicità Lirenas Gas
Pubblicità EuroBet

Articoli Simili

Su