Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Mandorlo in Fiore: il tempio d’oro al gruppo della Georgia

Mandorlo in Fiore: il tempio d’oro al gruppo della Georgia

Il premio Tempio d’Oro è stato assegnato al Patrimonio immateriale Unesco proveniente dalla Georgia per la capacità di comunicare con i cittadini, di rappresentare il proprio Patrimonio e interagire con il pubblico e “per l’espressione potentissima di grazia maschile e femminile” ha aggiunto Syusy Blady, testimonial d’eccezione della kermesse. La Georgia ha ottenuto 634 voti e il 26,5 per cento dei voti quest’anno espressi dal pubblico, sia nel corso delle due serate di gala al Palacongressi sia online, attraverso i canali web della 73^ edizione del Mandorlo in fiore e con questa novità “non litiga nessuno – ha commentato il sindaco Firetto che ha consegnato il Tempio d’Oro alla Georgia – perché quest’anno ha vinto il popolo”.

Al secondo posto il gruppo proveniente dall’Argentina, che ha totalizzato il 25,34 per cento dei voti e 617 voti mentre al terzo posto si è classificato il Patrimonio immateriale Unesco proveniente dall’Armenia, con 557 voti e 22,87 per cento di voti. 

Assegnati anche i premi speciali: consegnato il premio “Consorzio Universitario” all’Etiopia; il segretario provinciale dell’Assostampa Gero Tedesco ha consegnato il premio Ugo Re Capriata all’Argentina, votato da una giuria composta da 35 giornalisti; Bernardo Tortorici, dell’assessorato regionale ai Beni Culturali, ha consegnato il premio Giugiù Gallo al gruppo proveniente da Colla Vella (per intenderci le Torri umane); il prefetto Dario Caputo ha consegnato il premio Gigi Casesa alla Croazia “per l’interpretazione artistica e l’esaltante espressione artistica e musicale”. 

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su