Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Akragas, una scoppola che mette tutti con le spalle al muro

Akragas, una scoppola che mette tutti con le spalle al muro

JUVE STABIA (4-3-3): Branduani; Nava, Allievi, Bachini (53′ Redolfi), Crialese; Viola (53′ Matute), Vicente, Mastalli (63′ Calò); Canotto, Paponi (53′ Simeri), Strefezza (69′ D’Auria). A disp.: Pezzella, Esposito, Dentice, Franchini, Gaye, Berardi, Severini, Sorrentino. All. Caserta-Ferrara.

AKRAGAS (3-5-2): Vono; Mileto, Danese, Ioio (63′ Raucci); Scrugli (46′ Petrucci), Navas (46′ Caternicchia), Zibert, Sanseverino (46′ Carrotta), Pastore; Dammacco, Camarà (63′ Minacori). A disp.: Lo Monaco, Saitta, Bramati, Gjuci. All. Di Napoli.

ARBITRO: Nicola Donda di Cormons

ASSISTENTI: Francesco Bruni di Brindisi e Paolo Laudato di Taranto

RETI: 21′ Mastalli, 29′ Paponi, 39′ Strefezza, 42′ Canotto, 54′, 57′, 76′ Simeri.

Sarebbe facile dire vergogna, eppure è l’amara verità. Meno male che c’era in palio una delle ultime chance per rientrare in gioco tramite i playout. La verità è che questa squadra è come la sua dirigenza: non pervenuta.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su