Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, ancora spenti i semafori della vergogna

Canicattì, ancora spenti i semafori della vergogna

Sono trascorsi più di tre mesi ed ancora i semafori installati all’incrocio tra le vie Monsignor Ficarra e San Vincenzo, nei pressi della scuola “Padre Gioacchino La Lomia”, che collega alla circonvallazione, a Canicattì, sono ancora spenti. (leggi qui l’articolo)

Quanto bisognerà attendere per la riattivazione delle lanterne semaforiche?

Lo scorso mese di gennaio l’ex assessore Massimo Muratore aveva spiegato che non era stata trovata la causa che ha mandato in tilt i semafori e per questo era stata chiesta consulenza tecnica alla ditta specializzata per ulteriori indagini. Ma sta per finire febbraio e il disservizio permane.

Intanto il traffico continua ad andare in tilt. Nella zona si registra intenso soprattutto negli orari di punta e di ingresso e uscita dell’istituto. Inoltre, autobus e mezzi pesanti che arrivano da Agrigento e sono diretti verso Caltanissetta attraversano proprio via San Vincenzo per proseguire verso la circonvallazione e raggiungere più facilmente l’uscita del paese dalla variante.

L’utilità dei semafori è indiscutibile ed in particolare in un’intersezione come questa. Amara la denuncia degli automobilisti che criticano durante l’amministrazione Di Ventura.

Sulla vicenda era intervenuto anche il consigliere comunale Salvatore Carusotto. (leggi qui l’articolo)

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su