Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Blitz “Montagna”, imprenditori vittime di estorsioni iniziano a collaborare

Blitz “Montagna”, imprenditori vittime di estorsioni iniziano a collaborare

La maggior parte degli imprenditori taglieggiati sentiti finora ha ammesso la pressione del racket. Sono oltre venti le vittime delle estorsioni che hanno cominciato a collaborare con gli inquirenti nell’ambito dell’inchiesta sulla mafia agrigentina che, nelle scorse settimane, ha portato a 59 arresti, tra boss, gregari ed estortori.

Le richieste di pizzo sono state confermate da titolari e dipendenti dell’azienda. Si rompe, quindi, il muro dell’omertà che aveva portato a non denunciare le intimidazioni subite; in tutto 27 accertate dalla Dda.

Intanto, il boss di Favara Giuseppe Quaranta continua a svelare ai pm Gery Ferrara, Claudio Camilleri e Alessia Sinatra i retroscena di fatti avvenuti nell’Agrigentino.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su