Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Licata, tenta di estorcere denaro a parente anziano: arrestato

Licata, tenta di estorcere denaro a parente anziano: arrestato

Con un pretesto era riuscito ad entrare nell’abitazione di un suo parente di 87 anni pretendendo da lui alcune centinaia di euro. L’anziano, però, si era opposto alla richiesta, scatenando la reazione dell’uomo che l’ha scaraventato a terra, preso a calci e pugni e poi derubato della somma di 100 euro.

Inoltre, l’aggressore si era anche impossessato di un televisore  da 32 pollici e prima di dileguarsi, aveva intimato alla vittima che se avesse voluto riaverlo, avrebbe dovuto consegnargli 200 euro in contanti, entro poche ore. L’anziano, a quel punto, ha deciso di telefonare ai Carabinieri, chiedendo aiuto. Prontamente sono giunti sul posto gli uomini della Compagnia di Licata, i quali, dopo aver dato sostegno e rasserenato il pensionato, hanno immediatamente ricevuto la denuncia di quanto era accaduto.

Subito dopo, alcuni militari dell’Arma, in borghese, si sono appostati vicino all’abitazione e dopo alcune ore il parente ha bussato alla porta. Ma non ha fatto in tempo a contare il danaro che la vittima gli stava consegnando quando si è trovato circondato dai Carabinieri che lo hanno bloccato. Nel corso di alcune perquisizioni, i militari dell’Arma hanno anche recuperato il televisore, poi restituito assieme al danaro contante all’anziano.

L.G.B, 60enne, licatese, è stato arrestato per estorsione e rapina e sottoposto agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Pubblicità Lirenas Gas
Pubblicità EuroBet

Articoli Simili

Su