Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì rimpasto in vista: scatta il toto assessori. I papabili (Nomi e foto)

Canicattì rimpasto in vista: scatta il toto assessori. I papabili (Nomi e foto)

E’ partito il toto assessore a Canicattì. Dopo l’ufficializzazione delle dimissioni di Umberto Palermo e il ritiro del sostegno di “Canicattì Civica” al sindaco Ettore Di Ventura, vengono fuori i papabili successori. Ma a quanto pare a saltare sarebbero anche altre due poltrone. Si fanno sempre più forti le voci che darebbero per conclusi i mandati di Katia Farruto e Massimo Muratore.

A circolare fra le mura del municipio sarebbero 5 nomi e non 2, quanti sono i posti rimasti vacanti in giunta.  Tra i possibili papabili: 3 uomini ed una donna. Si parlerebbe di: Pietro Sabatino, in quota PD, scelto pare dal capogruppo Lillo Muratore; Angelo Messina, sempre del Partito Democratico, su cui farebbe pressing Diego Aprile, candidato alle scorse regionali con lo stesso partito; Rosa Maria Corbo, in quota #DiventeràBellissima, suggerita da “Uniti per Canicattì”; e Vincenzo Sciabica o Basilio Foti, che farebbero riferimento ai consiglieri Maria Lo Giudice e Giuseppe Alaimo  eletti con la civica “Canicattì Riparte” che sosteneva il candidato sindaco Ivan Paci.

Pietro Sabatino
Angelo Messina
Rosa Maria Corbo

 

 

 

 

 

 

Vincenzo Sciabica
Basilio Foti

 

 

 

 

 

A questo punto si andrebbe a delineare la nuova geografia politica in Aula  che garantirebbe la maggioranza reificata al sindaco “giusto”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su