Canicattì, caso Chirurgia. Il Cimo avverte: “soluzione ancora lontana”

Il Segretario Regionale CIMO, Giuseppe Riccardo Spampinato, interviene sulla riapertura della Chirurgia all’ospedale di Canicattì e avverte: “La soluzione sembra ancora lontana”. “L’ASP – sottolinea - si è limitata a dirottare da Agrigento a Canicattì un medico al giorno per coprire un solo turno di guardia diurna in Chirurgia, senza possibilità ...Continua

Niente diritti autonomi per residenti e lavoratori pendolari dai porti di Trapani e Porto Empedocle

L’AdSP del Mare di Sicilia occidentale  ha stabilito di esentare dal pagamento dei diritti autonomi i residenti nelle isole minori e altre particolari categorie, quali i lavoratori pendolari e le forze dell’ordine.  Pagheranno i diritti fissati i restanti passeggeri, ma con gli introiti l’AdSp si è impegnata a cofinanziare, congiuntamente ...Continua

Canicattì, la riapertura della Chirurgia. Il Nursind esprime soddisfazione

"Siamo venuti a conoscenza che i vertici dell’Asp di Agrigento hanno disposto, con una nota, la riapertura del reparto di chirurgia presso il presidio ospedaliero Barone Lombardo di Canicattì". Salvatore Terrana, segretario territoriale del Nursind di Agrigento, che aveva espresso disappunto per lo stop agli interventi e aveva sollecitato il ...Continua

Canicattì, riapre il reparto di Chirurgia al “Barone Lombardo”

Buone notizie per il reparto di Chirurgia dell’ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì.  Ai quattro chirurghi in servizio si sono aggiunti ulteriori professionisti provenienti dalle altre unità operative dell’Azienda Sanitaria provincia le di Agrigento. Pertanto l’attività del reparto è tornata alla normalità sia in urgenza che in elezione con i nuovi ...Continua