Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, “Lampioni spenti, inefficienti e di cattivo gusto”. Carusotto accusa la giunta

Canicattì, “Lampioni spenti, inefficienti e di cattivo gusto”. Carusotto accusa la giunta

“Percorrendo la Via Capitano Ippolito, il Corso Umberto, il Viale Regina Margherita e la Via Cesare Battisti che costituiscono “ il salotto “ della nostra città, dichiara Salvatore Carusotto,  balza agli occhi di tutti lo stato caotico e in alcuni casi pessimo in cui versano diversi corpi illuminanti di queste arterie principali”. A segnalarlo è il Consigliere Comunale  di Nuova Canicattì, Salvatore  Carusotto, il quale denuncia “la carente manutenzione degli impianti dell’illuminazione pubblica”.

Salvatore Carusotto

“Ci si rende conto dell’approssimazione e della confusione più totale che regna – aggiunge – basta fare un giro e si notano alcuni corpi illuminati  spenti altri  privi della apposita copertura in vetro ovvero delle lampadine e altri ancora emanano la luce gialla altri la luce bianca. È davvero indecoroso – continua Carusotto – verificare che l’illuminazione pubblica delle strade che rappresentano il biglietto di vista della nostra città presenti una situazione di tale degrado. L’Amministrazione Comunale  aveva assicurato un servizio più efficiente nella manutenzione degli impianti da parte del  gestore ma ad oggi la situazione non è cambiata anzi per certi versi è addirittura peggiorata”.

Il consigliere si chiede “come si può promuovere la nostra città se puoi il ‘salotto buono’ si presenta con un’illuminazione simile che non ha nulla di artistico considerato altresì che a mio modesto avviso il posizionamento delle lampadine che emanano luce bianca non sia consona ad un centro storico?”.

“I cittadini desiderano sapere –  aggiunge – se in questo periodo vi sia stato un’efficentamento del servizio d’illuminazione, se esiste una piano d’illuminazione unico e omogeneo riguardante gli impianti artistici relativi alle arterie Via Capitano Ippolito, Corso Umberto, Viale Regina Margherita che dia alle stesse decoro, se vi sia un programma dettagliato di manutenzione allocazione e dei corpi illuminanti di tutta la città,  perché accade non raramente che in alcuni quartieri durante le ore diurne i corpi illuminanti siano accesi comportando uno spreco di energia elettrica e conseguentemente un’ inevitabile dispendio di risorse economiche, perché altre vie della città ad oggi, sebbene le segnalazioni dei cittadini interessati, siano sprovvisti di corpi illuminanti, perchè sebbene sia trascorso oltre un anno circa da quando ho segnalato in diverse zone della nostra città la presenza di pali d’illuminazione pericolanti con gravissimo rischio per l’incolumità delle persone gli stessi non siano stati messi in sicurezza, perché sebbene sia passato oltre un anno da quando abbiamo segnalato in Via Carini la presenza di pali d’illuminazione ‘moderni’ e inutilizzati nulla è stato fatto anziché rimuoverli ed eventualmente riallocarli in atre zone della città prive o carenti di illuminazione”.  Punti di domanda questi che Carusotto rivolgerà all’amministrazione comunale in un’ interrogazione chiedendo “il relativo accesso agli atti”.

“Il Sindaco Di Ventura e la sua giunta – conclude – farebbero bene a occuparsi di questa come di tante altre annose questioni che ad oggi non hanno trovato soluzioni appropriate. Lo stato di trascuratezza della città è evidente a tutti”.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su