Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Licata, coltivava canapa nel suo terreno: arrestato bracciante agricolo

Licata, coltivava canapa nel suo terreno: arrestato bracciante agricolo

181 piante di canapa (cannabis sativa) per un valore di 100 chili sono state scoperte dagli agenti del commissariato di Licata in un appezzamento di terreno in contrada Passerello. A coltivarle era Calogero Valoroso, 37 anni, bracciante agricolo del luogo, arrestato in flagranza di reato per coltivazione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

I poliziotti durante un sopralluogo nel terreno hanno trovato il giovane mentre svolgeva lavori agricoli in serre e tunnel nel suo appezzamento di terreno di vaste dimensioni. Aveva realizzato 7 tunnel, tutti disposti in linea parallela, dove coltivava le piante di cannabis, alte tra i 30 ed i 70 cm.

Il licatese, che era già finito nei guai per lo stesso reato, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, è stato accompagnato nella sua abitazione dove sconterà di arresti domiciliari. Al momento dell’arresto, Valoroso è risultato già sottoposto all’obbligo di dimora a Licata e di restare in casa  dalle 19 alle 8 del giorno successivo per un provvedimento emesso dall’Autorità Giudiziaria dopo l’arresto in flagranza, per lo stesso reato, compiuto dagli agenti del locale commissariato il 29 giugno scorso. (leggi qui l’articolo)

(foto: archivio)

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su