Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, rubati fiori e vasi al cimitero comunale

Canicattì, rubati fiori e vasi al cimitero comunale

I ladri di fiori e vasi sono tornati in azione al cimitero di Canicattì. Molti cittadini, ieri, hanno raccontato di non aver ritrovato i mazzi e le composizioni floreali con le quali avevano omaggiato i loro cari nella festa di Ognissanti e in vista della Commemorazione di oggi. Scattato l’allarme il camposanto è stato perlustrato dagli agenti della polizia municipale. Ma dei malviventi nessuna traccia.

Anche quest’anno, quindi, i balordi hanno macchiato questa ricorrenza che come tradizione porta tantissime persone al camposanto di via Nazionale. Un atto indecoroso, oltraggio a chi non c’è più e che provoca un’enorme indignazione.

Ma i furti di fiori e vasi non si registrano solo l’1 o il 2 novembre. Periodicamente qualcuno ruba dai loculi mazzi e composizioni floreali. Un fenomeno incomprensibile e per molti perfino inquietante. La ragione di questi episodi appare attualmente poco chiara. Ci si interroga se i vasi e i mazzi rubati vengano portati all’esterno del cimitero o, semplicemente, spostati da una tomba all’altra. Quest’ultima sembra l’ipotesi più plausibile secondo quanti fanno visita alle tombe dei loro parenti.

La gente è stanca di quella che è diventata una mala “abitudine”. I canicattinesi tornano a chiedere interventi urgenti a chi di competenza per frenare un fenomeno che aumenta col passare del tempo, iniziando dall’installare la videosorveglianza all’interno del camposanto.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su