Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Delrio sulle 640 e 189: “Cantieri vanno avanti”

Delrio sulle 640 e 189: “Cantieri vanno avanti”

“Oltre 2,5 miliardi già impegnati ed in gran parte spesi per il raddoppio della S.S. 640 Porto Empedocle-Caltanissetta, della 189 Agrigento-Palermo e della A19 Palermo-Catania ed altri 10 miliardi da spendere nei prossimi anni sempre in Sicilia equamente divisi tra rete stradale e ferroviaria”. Sta in queste cifre la sintesi della visita ai cantieri della Agrigento-Palermo e della “Strada degli Scrittori” compiuta oggi dal Ministro per le Infrastrutture Graziando Delrio che nel pomeriggio ha incontrato i giornalisti accompagnato dal presidente di Anas, Gianni Armani, e di Cmc Ravenna, Alfredo Fioretti. L’incontro si è svolto nella nuova doppia galleria Cozzo Garlatti che bypasserà Caltanissetta. “Abbiamo visitato i cantieri per aggiornarci sulla situazione -ha detto il ministro Delrio – e ritorneremo tra fine novembre e dicembre. E’ volontà del governo accelerare affinchè al più presto si consegnino ai cittadini queste importanti opere viarie. Il nostro approccio è serio ed i fatti smentiscono che le opere non si possono fare. Siamo riusciti ad inaugurare ed aprire la Salerno-Reggio Calabria”. Delrio non ha fatto solo bilanci ma ha tracciato anche programmi. “Queste sono opere importanti e maestose ma non ci fermeremo qui. Nel nuovo contratto di programma con Anas ci sono 23 miliardi di euro per nuove opere; di questi 12 miliardi sono per il sud e la Sicilia”. Dopo la conferenza stampa il Ministro Delrio si è spostato al Comune di Caltanissetta per incontrare gli amministratori locali con cui fare il punto su temi specifici e locali. Buone notizie sono state fornite, a margine della conferenza stampa con il ministro Delrio, anche dal presidente dell’Anas Gianni Armani. “Abbiamo già 873 milioni di euro da spendere per 84 diversi interventi sull’A19 Palermo-Catania che dovranno concludersi entro la fine del 2019 – ha detto Armani – che ci consentiranno di riaprire per intero tutti i viadotti e le corsie finendo questa situazione precaria”. Il presidente di Anas ha aggiunto che “per il viadotto all’uscita della galleria Sant’Elia c’è già una ipotesi di progetto con una spesa tra i 4 ed i 5 milioni di euro. La struttura andava chiusa perché anche in questi giorni abbiamo accertato la precarietà”. Armani ha anche ribadito “la necessità di collegare Ragusa a Catania proprio perché è uno dei pochi tratti mancanti”.

(ANSA)

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su