Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, truffa aggravata su aiuti Ue in agricoltura: sequestro per oltre 100 mila euro

Canicattì, truffa aggravata su aiuti Ue in agricoltura: sequestro per oltre 100 mila euro

102.500 euro. E’ l’importo, tra beni immobili e denaro, sequestrato ad un imprenditore agricolo dalla Guardia di Finanza di Canicattì.

L’uomo ha falsamente denunciato un contratto di locazione ed affitto di beni immobili ad una persona che era deceduta prima della data della stipula dell’atto e utilizzato false dichiarazioni per accedere ai benefici comunitari. In questo modo l’imprenditore “ha indotto in errore i funzionari della Regione Sicilia e dell’Agea, conseguendo i sussidi erogati dall’Unione Europea nel settore della P.A.C. ed integrando il reato di truffa aggravata a danno dell’Unione Europea”.

In particolare sono stati sequestrati 20 unità immobiliari, fra porzioni di fabbricati e terreni, e denaro per una somma complessiva di circa 102.500 euro, “fino a concorrenza del valore del profitto realizzato mediante le condotte delittuose dall’indagato”.

“L’operazione –precisano i militari – si inserisce nell’ambito dell’attività della Guardia di Finanza a tutela della spesa pubblica e dell’economia legale, con la finalità, attraverso un’ottica trasversale, da un lato di contrastare le frodi al bilancio dell’Unione Europea e dall’altro di tutelare gli operatori economici onesti”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su