Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Sicilia in atto epidemia di morbillo dall’inizio dell’anno impennata di casi

Sicilia in atto epidemia di morbillo dall’inizio dell’anno impennata di casi

Catania, “In Sicilia c’è in atto un’epidemia di morbillo che ha picchi più alti del solito, è più prolungata nel tempo e che tende a colpire non soltanto l’infanzia, ma anche gli adulti”.  Lo dichiara, all’Ansa,  il dottor Mario Cuccia, responsabile del servizio epidemiologia dell’Asp di Catania. “Dall’inizio dell’anno – ha rivelato l’esperto – a Catania abbiamo avuto 165 casi, numeri inconsueti e molto alti che sono legati alle mancate vaccinazioni. Ci sono anche casi di persone vaccinate, ma sono pochi e il quadro clinico è molto più lieve. Si è alzata anche l’età media – ha sottolineato il dottore Cuccia – si attesta intorno ai 23 anni, con casi limiti che sono un bambino di pochi mesi e un 59enne”. Per l’epidemiologo dell’Asp di Catania, “l’unica strada è la prevenzione, e quindi i vaccini” Dall’inizio dell’anno si sono registrati in Italia 4.575 casi di morbillo e 4 decessi. I casi si rilevano per l’88% tra non vaccinati, per il 6% tra vaccinati con 1 sola dose. Il 90% dei casi proviene da Piemonte, Lazio, Lombardia, Toscana, Abruzzo, Veneto e Sicilia. L’età media è di 27 anni. Il 74% è stato segnalato in persone di età maggiore o uguale a 15 anni. L’incidenza maggiore si è verificata nei bambini sotto l’anno di età. Sono 300 i casi segnalati tra gli operatori sanitari

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su