Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì calcio: le “minacce” del presidente Sandro Giglia

Canicattì calcio: le “minacce” del presidente Sandro Giglia

“Se entro il 30 novembre l’amministrazione comunale non provvederà a sistemare lo stadio Carlotta Bordonaro, consegnerò le chiavi dello stadio e la squadra al sindaco Di Ventura”. Attacco pesante del presidente del Canicattì Giglia nei confronti del sindaco Di Ventura e della sua amministrazione. “Lo stadio – prosegue il presidente – ha molti problemi che da tempo l’amministrazione comunale aveva promesso di risolvere. la nuova stagione è cominciata e nulla è stato fatto. E’ chiaro che così non si può andare avanti”. La gestione della struttura è stata affidata per 5 anni al Canicattì grazie ad una convenzione stipulata con il Comune, dopo aver vinto gara con bando pubblico. Ma evidentemente, prima della concessione in gestione al club, il sindaco aveva fatto delle promesse alla dirigenza, a cominciare dalla realizzazione del campo in erba sintetica.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su