Tu sei qui
Home > Arte e Cultura > Un nuovo testo d’amore del “Giaguaro” alla “sua” Lampedusa

Un nuovo testo d’amore del “Giaguaro” alla “sua” Lampedusa

Torna a graffiare il giaguaro di Lampedusa, Giancarlo Troiani il cantautore romano che da molti anni vive a Lampedusa dove lavora alacremente a stretto gomito con gli isolani. Il suo nuovo brano dal titolo “la più bella del mondo” riferita ovviamente alla più grande delle Pelagie, sta pian piano facendosi largo fra i meandri di youtube. Dopo il primo brano prodotto da Mario Biondi degli scorsi anni “Lampedusa way” con “la più bella del mondo” di questa estate ancora in corso, Giancarlo Troiani cerca di dare vita ad un discorso che vede l’isola che lo ha oramai adottato, come un punto strategico e che impone agli italiani di venirci almeno una volta nella vita a passarci le ferie. “Il sound è molto dolce e la melodia rimane impressa – dicono i turisti che sentono il brano – ed è esattamente quello che ci vuole per portarsi un pezzo di isola al ritorno dalle vacanze; grazie alle piattaforme che oggi esistono su internet è possibile trovare ed ascoltare il brano di Troiani sempre”. La storia di Giancarlo Troiani è molto particolare; da musicista e cantante negli anni 80 e inizio 90 a Lampedusa era il re della notte in un locale storico dell’isola, La luna del Porto; luogo dove tutti i turisti passavano le serate a ballare e cantare. Anche i lampedusani amavano quel locale e ancora oggi a distanza di quasi trentanni tutti lo ricordano con nostalgia, erano gli anni dei primi turisti ed era anche molto facile vedere sull’isola mostri sacri della musica e del mondo dello spettacolo da Domenico Modugno a Pippo Baudo passando da Gino Paoli che prima che ci arrivasse Troiani, aveva gestito proprio quel locale li, La luna del Porto. Storia ed attualità quindi segnano questa canzone che scritta davanti ad un panorama meraviglioso di Lampedusa sta avendo un buon successo in quanto a visualizzazioni su youtube. “Lampedusa mi ha adottato è vero – ha spiegato Giancarlo Troiani – ma anche io ho adottato l’isola; questo è un luogo magico, incantato ed è come quando ti innamori di una bella donna, non riesci più ad andare via, vuoi sempre stare con lei e cerchi ogni modo per dirle quanto ti piace e quanto è bello starle vicino. Lampedusa è la più bella del mondo per me e io l’ho voluto dire in musica, il linguaggio che uso meglio. Arrivai a Lampedusa molti anni fa e da allora, non sono mai più riuscito a starne lontano”. Durante le serate lampedusane in diversi locali dell’isola è possibile sentire la musica di Troiani spesso, suonata da lui che con la sua immancabile tastiera canta e suona, come ai tempi della Luna del Porto.

Loading...

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su