Tu sei qui
Home > Politica > Pier Ferdinando Casini: “Niente alleanze in Sicilia con la Lega”

Pier Ferdinando Casini: “Niente alleanze in Sicilia con la Lega”

Niente alleanze con la Lega, né in Sicilia né altrove. Il Presidente della Commissione Affari esteri del Senato e leader dei centristi Pier Ferdinando Casini, in un’intervista, fa capire come le elezioni siciliane saranno un banco di prova per tutti, compresi i Pd, che «non devono fare tanto gli schizzinosi, e si devono alleare con il centro». «Tutti i giorni Salvini ci insulta e almeno di questo lo ringrazio: deve apparire chiara la differenza tra noi e loro», ha detto Casini. «Un moderato in condominio con Salvini non ci può stare e quando sento i rituali appelli di Berlusconi all’unità del centrodestra che spingono i centristi ad allearsi con Salvini mi chiedo che senso abbia tutto questo. Non ha nessun senso. Io non busserò mai alla porta di Salvini: per me vincere con lui sarebbe come se in Francia i centristi avessero vinto con la Le Pen. Non sarebbe una vittoria, ma soltanto il consegnarsi al cialtronismo politico». Sull’alleanza con le forze di centrodestra, Casini ha le idee chiare: «Berlusconi è un grande ed è il migliore: lui vuole vincere in Sicilia a costo zero ma si guarda bene dall’organizzare il Ppe prendendo nettamente le distanze da Salvini e dalla Meloni. Credo che in cuor suo Alfano abbia già deciso: penso che abbia capito la dinamica di certe retoriche». «Ma è bene che anche a sinistra comincino a ragionare», aggiunge Casini. «Non è che può andare bene Pisapia sul fronte di sinistra e poi parlano di civismo per moderati. È una doppia morale inaccettabile. Noi non siamo civici, siamo uomini politici che hanno consentito ai governi Renzi e Gentiloni di stare in piedi». «Se a sinistra vogliono perdere a Palermo e a Roma facciano pure – conclude – ma se puntano a una proposta credibile, non facciano gli schifiltosi: Alfano è servito per fare maggioranze e sostenere governi, e oggi ha diritto al riconoscimento di una dignità politica pari a quella di Pisapia e di altri».

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su