Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Delia, domani i funerali di Franco “l’onorevole”. L’ultimo video prima della tragica morte

Delia, domani i funerali di Franco “l’onorevole”. L’ultimo video prima della tragica morte

Si svolgeranno domani alle 15.30 nella chiesa Santa Maria d’Itria a Delia i funerali di Franco Ferrante, morto ieri alle 18.30 circa dopo essere stato investito da due auto sul ponte “Ciura” lungo la Strada statale 190 (clicca qui per la cronaca dell’accaduto). Sarà il Comune di Delia a farsi carico di tutte le spese funebri e della concessione del loculo cimiteriale. Mentre la banda “Petiliana” si è offerta per accompagnare, ovviamente gratuitamente, il feretro nell’ultima “passeggiata” verso il cimitero. Sulla bara sarà posto il cuscino di fiori donato dal fioraio Paolo Noto.

Le due comunità di Delia e Canicattì sono rimaste sconvolte dalla morte di Franco Ferrante, l’ “uomo dei 20 centesimi”. Tantissimi i post su Facebook tra incredulità e sgomento per una morte tragica e per certi versi annunciata. Troppo pericolosa la sua passeggiata quotidiana lungo i 7 km della statale 190 che sperano i due paesi. L’amministrazione gli aveva anche donato un giubbotto catarifrangente ma, testardo com’era, lo ha indossato solo un paio di giorni. Tra i tanti post riprendiamo il più emblematico, quello del primo cittadino di Delia, Gianfilippo Bancheri, che aveva preso a cuore la vicenda di Franco e spesso lo invitava e quasi costringeva a lavarlo e portarlo dal barbiere. E ieri il sindaco era sulla strada a veicolare il traffico. Ha assistito anche alle operazioni nella camera mortuaria del cimitero. Quindi, al termine di una lunga ed estenuante giornata, ha postato su Facebook un pensiero, corredandolo di una foto di un Franco Ferrante pulito e sbarbato, praticamente irriconoscibile. Pulizia che era stata stabilita per giovedì ma che purtroppo non ci sarà. Queste le parole di Bancheri: “Ho assistito alla tremenda scomparsa del nostro caro Franco Ferrante, da tutti conosciuto come ‘l’onorevole’. Franco era un buono, era l’ amico di tutti ed è per questo che le immagini viste stasera fanno molto molto male. Personalmente lo voglio ricordare così, con quell’espressione furbetta che mostrava ogni volta che prendevo l’impegno di lavarlo e di accompagnarlo dal barbiere. Sono sicuro che anche adesso starai chiedendo a qualcuno i famosi venti centesimi. Ciao Franco, ti vogliamo bene, riposa in pace”.

E proprio su Facebook ha lasciato una sorta di commiato, di ultimo saluto, proprio lo stesso Ferrante in una diretta video realizzata tra le 16 e le 17 proprio a Canicattì in cui parlava del Carnevale di Castrofilippo. CLICCA QUI PER IL VIDEO

Un look bizzarro e inconfondibile, un soprannome affibbiatogli perché sapeva e parlava di politica e economia. Lo volevano bene tutti, mancherà a tutti. Mancherà il suo chiamare tutti “Maestro”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su