Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > “Duty Free”, in sette hanno chiesto il giudizio abbreviato

“Duty Free”, in sette hanno chiesto il giudizio abbreviato

Marco Campione

Hanno chiesto di essere giudicati con il rito abbreviato sette dei ventiquattro imputati del processo “Duty free”.

L’ udienza preliminare si è celebrata stamattina davanti al Gup del Tribunale di Agrigento, Giuseppe Miceli.

I rimanenti 17 imputati verranno giudicati con rito ordinario. L’udienza è fissata per il prossimo 5 maggio.

Marco Campione, 54 anni, legale rappresentante di Girgenti Acque Spa; Pietro Pasquale Leto, 63 anni, di Cianciana, direttore provinciale dell’Agenzia di Agrigento, la figlia Francesca Leto, 30 anni, di Cianciana, Antonino Migliaccio, 65 anni, di Agrigento, Aurelio Bruno, Francesco Caci, Vincenza Maria Lombardo, funzionari dell’Agenzia delle Entrate conosceranno il loro destino il prossimo mese.

L’Agenzia delle entrate si è costituita parte civile.

L’inchiesta “Duty free”, della Guardia di finanza, ha svelato un presunto giro di tangenti all’Agenzia delle Entrate in cambio di favori e annullamenti di sanzioni tributarie.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su