Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Arnone rinviato a giudizio dopo i disordini in occasione della celebrazione del 25 aprile

Arnone rinviato a giudizio dopo i disordini in occasione della celebrazione del 25 aprile

Ancora per problemi per l’avvocato Giuseppe Arnone che è stato rinviato a giudizio per le accuse di inosservanza dell’ordine dell’Autorità, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, diffamazione pluriaggravata. Reati commessi contro il dirigente del commissariato di Polizia di Licata, Marco Alletto, e del sindaco di Agrigento, Calogero Firetto.

I fatti risalgono alla celebrazione del 25 aprile quando Arnone, insieme a tre suoi collaboratori, si recò a Licata dove espose uno striscione con alcune scritte ritenute diffamatorie nei confronti di Firetto. La successiva richiesta di allontanamento causò la reazione dell’avocato e gli altri campi di imputazione a suo carico.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su