Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Appalti pubblici truccati, anche quattro agrigentini tra i 25 arrestati

Appalti pubblici truccati, anche quattro agrigentini tra i 25 arrestati

Ci sono anche quattro agrigentini tra i 25 arrestati nell’ambito dell’operazione “Cumbertazione” della Guardia di Finanza e Dda di Reggio Calabria che avrebbe permesso di scoprire una presunta associazione a delinquere di stampo mafioso che avrebbe permesso di truccare degli appalti pubblici.

I quattro agrigentini, sottoposti agli arresti domiciliari, sono: Filippo Migliore, 48 anni; Francesco Migliore, 56 anni; Alessio La Corte, 32 anni; Vito La Greca, 39 anni. Tutti residenti a Cammarata.

I 25 arrestati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso, associazione per delinquere, turbata libertà degli incanti, frode nelle pubbliche forniture, corruzione e falso ideologico in atti pubblici, anche aggravati dalle modalità mafiose.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su