Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì, aggrediscono connazionale che chiede l’elemosina. Arrestati due nigeriani. NOMI E FOTO

Canicattì, aggrediscono connazionale che chiede l’elemosina. Arrestati due nigeriani. NOMI E FOTO

Ieri pomeriggio Carabinieri e Polizia sono intervenuti nello spazio antistante l’ “Ard Discount” dove due nigeriani di 27 anni hanno aggredito un connazionale di 35 anni la cui colpa è stata quella di aver preso il loro posto per chiedere l’elemosina. Il più grande dei tre è stato preso a calci e pugni che gli hanno procurato un trauma toracico, lombare e alla mano sinistra.

Allertate dai clienti, sono arrivate una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile dei Carabinieri e una volante del vicino
Commissariato di Polizia. I due si sono scagliati anche contro i rappresentanti delle forze dell’ordine. Uno tra l’altro con un’asta metallica lunga oltre due metri.

I due nigeriani, Agbawon Festus e Ijajabor Pius, il primo senza fisso dimora, il secondo ospite della comunità alloggio “Spess” di via Giudice Saetta, sono stati ammanettati e dichiarati in stato di arresto per i reati di “LESIONE PERSONALI AGGRAVATE” “MINACCE, VIOLENZA E RESISTENZA A P.U.” “IN CONCORSO”. Quindi sono stati condotti al carcere “Petrusa”.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su