Tu sei qui
Home > Secondo Piano > Promozione, il Canicattì si aggiudica il derby con il Racalmuto

Promozione, il Canicattì si aggiudica il derby con il Racalmuto

Sulla strada che separa il Canicattì dalla tanto agognata Eccellenza, forse il derby contro la Libertas Racalmuto era uno degli scogli più ostici da superare ma il Canicattì è riuscito a portare a casa anche questa vittoria. Al cospetto della coppia d’oro Cozma – Moreno Tartaglia, Falsone rafforza la difesa con la fisicità di Maggio e Cipolla al centro e Iannello terzino destro. Cozma trova subito la via del gol al sesto ma il pallone gli sbatte sul braccio in fase di controllo e il signor Saia annulla. A cavallo tra il 18′ e il 19′ Saine vive un minuto di follia perché prima stende Dragna al limite e viene ammonito, quindi sull’azione successiva entra durissimo su Bognanni e viene cacciato. Il Canicattì non trova sbocchi e anzi al 37′ un bolide di Cignetti su punizione rischia di dare al vantaggio alla Libertas. Nel momento migliore del Racalmuto arriva però il gol del Canicattì. Settecase avvia l’azione a sinistra, si passa a destra dove Iannello pennella un cross per Pirrotta che sale alto, colpisce di testa, un bacio alla traversa e Priolo è battuto. La Libertas risponde subito e tre minuti dopo pareggia. Cozma raccoglie un lancio di Castaldo, si invola e, sapientemente, tiene palla in attesa dell’arrivo dei compagni. Serie di finte e palla geniale tra due difensori per l’inserimento di Moreno Tartaglia che davanti a Funari non sbaglia.

Al 20′ della ripresa il Canicattì torna in vantaggio. Punizione lunga di Settecase, bucano tutti e la palla viene raccolta da Guarnotta. Il suo cross è per Cipolla che controlla e calcia due volte ma il pallone viene respinto in entrambi i casi. Arriva Iannello che da pochi passi scaraventa il pallone sotto la traversa. Come già successo nel primo tempo, un giocatore della Libertas si becca due gialli in un minuto. Si tratta di Lazzari. Racalmuto in 9 e Canicattì che controlla e infierisce a dieci dalla fine con Tarantino. Ma grande merito a Settecase che ne salta tre e calcia. Priolo respinge e Tarantino non può sbagliare. Gli ultimi minuti scorrono senza più sussulti. Il Canicattì vince e rimane primo.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su