Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì 5 Stelle. Nuova amministrazione accusata di poca chiarezza: “Benvenuti nel Corbo Ter”

Canicattì 5 Stelle. Nuova amministrazione accusata di poca chiarezza: “Benvenuti nel Corbo Ter”

Nuovo intervento pubblico del Meetup Canicattì 5 Stelle, nella persona del portavoce Pietro Amore, che stigmatizza l’amministrazione Di Ventura, in particolare sulla gestione del bilancio, tanto da chiedersi “qual è la differenza tra Corbo e Di Ventura?” e parlare di “Corbo ter”.

Esordisce Amore: “L’amministrazione Di Ventura ci accusa si esser stati troppo critici e ‘ingenerosi’ col comunicato che abbiamo pubblicato in occasione dell’approvazione del bilancio previsionale 2016-2018. Per l’ennesima volta ci sentiamo dire che Corbo ha lasciato il Comune disastrato, ecc. ecc. Basta! Queste scuse non bastano più. L’anno 2016 si è concluso, si è approvato in allegria il bilancio 2015 (per la felicità degli ex amministratori) e adesso, dopo 7 mesi di amministrazione Di Ventura, sono irricevibili le solite scusanti. Vorremmo ricordare infatti che il bilancio di previsione 2016-2018, approvato anch’esso ‘allegramente’ dal consiglio comunale, è un documento redatto dall’attuale amministrazione; bilancio che di programmazione non ha niente, contenente molte imprecisioni, importi ancora una volta gonfiati e nessuna precisazione sull’attuale indebitamento del comune. Addirittura viene scritto nero su bianco che le anticipazioni di cassa sono state estinte, quanto invece sappiamo (da voci di corridoio) che non solo persistono ancora ma sono ulteriormente aumentate”.

Partendo da questo premessa gli attivisti e Amore si chiedono: “ci vuol tanto a fare chiarezza? Perché tenere la cittadinanza all’oscuro di tutto?”. Si parla di un DUP (documento unico programmazione) in cui “si fanno delle dissertazioni sull’economia dei boschi, dei pascoli, della caccia, della pesca e dell’attività estrattiva, che, se presiede la logica in ciascuno di noi, nulla queste hanno a che vedere con l’economia principalmente agricola del nostro territorio” e critica la scarsa attenzione su ‘Trasporti e Diritto alla Mobilità e Soccorso Civile’,  sulla ‘Tutela della Salute, Lavoro e Formazione Professionale’, su ‘Energia e Fonti Energetiche’. E ancora lo scarso sostegno per le ‘Politiche del Lavoro’.

Scrive ancora Amore: “A poco serve la classica giustificazione che se non si approvava questo bilancio si andava allo scioglimento del consiglio comunale. E allora, data l’importanza, lo si sarebbe dovuto redarre per bene, prestando la massima attenzione, inserendo dati veritieri ed affidabili, dando un’impronta di vera ed efficace programmazione.
Noi vogliamo essere costruttivi, ma costruttivi non vuol dire approvare in silenzio tutte le fesserie che ci vengono rifilate. Abbiamo proposto soluzioni per la riapertura della piscina comunale e già a settembre 2016 parlavamo di Fondi Europei programmazione 2014-2020, nella quale Canicattì era fuori e che si ci doveva affrettare alla presentazione di progetti per usufruirne…. Tutto è taciuto e tutto tace!!!”.

Quindi la picca conclusione: “Cerchiamo di essere seri. Se l’andazzo è questo, qual è la differenza tra Corbo e Di Ventura? E soprattutto, come si fa a non essere critici?”

 

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su