Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento, via degli Imperatori: botta e risposta tra Comune e Girgenti Acque

Agrigento, via degli Imperatori: botta e risposta tra Comune e Girgenti Acque

Foto archivio

Girgenti Acque replica alle critiche del comune di Agrigento i sullo scoppio della fognatura in via degli Imperatori e chiarisce che “dalla ricezione della segnalazione alla conclusione dell’intervento sono trascorsi 55 minuti”.

“A seguito di segnalazione dell’A.R.P.A. – S.T. di Agrigento pervenuta al Gestore il 2 febbraio alle 12.35 e avente ad oggetto una contaminazione da liquami fognari in Via degli Imperatori – sottolinea Girgenti Acque – i tecnici incaricati della Società intervenendo tempestivamente sui luoghi (alle 13), hanno riscontrato una ostruzione del collettore fognario a gravità presente nell’area, che ha generato lo sversamento di liquami da un pozzetto di ispezione, interessando una porzione di un fondo privato, ubicato in località Villaggio Mosè. I tecnici alle 13.30, alla presenza del Sergente M. Grado dell’Aliquota Guardia Costiera Sezione di P.G. della Procura di Agrigento, hanno prontamente ultimato l’intervento per l’eliminazione dell’inconveniente, ripristinando il normale deflusso dei reflui attraverso il collettore fognario interessato dall’ostruzione.La comunicazione inviata ieri dall’A.R.P.A. – S.T. di Agrigento a Girgenti Acque, riportava chiaramente che tale fuoriuscita di liquami era stata riscontrata da chi ha effettuato la segnalazione, l’1 febbraio. Sarebbe quindi bastata una semplice segnalazione telefonica al Gestore Girgenti Acque – aggiunge – per evitare le deleterie conseguenze all’Ambiente nonché alle tasche della collettività, derivanti dalla fuoriuscita di refluo fognario”.

La ditta agrigentina annuncia che “al fine di rilevare eventuali contaminazioni del sito, procederà ai prelievi e alla analisi di campioni della matrice interessata dallo sversamento, dopodiché, nel caso in cui anche uno solo dei valori di concentrazione delle sostanze inquinanti risulti superiore ai valori delle concentrazioni soglia di contaminazione (CSC), oltre agli interventi già posti in essere, procederà con l’attuazione delle procedure di bonifica dell’area secondo la Normativa in materia Ambientale vigente”.

“Rimane pertanto il rammarico – aggiunge Girgenti – che, nel caso in oggetto, non sia stata effettata  una tempestiva segnalazione al Gestore, che così come hanno i dimostrato i fatti, avrebbe provveduto all’immediata risoluzione del problema evitando i danni derivanti dallo sversamento fognario”.

Girgenti Acque, “nello spirito di garantire un servizio efficace e trasparente alla collettività, chiede a tutti, Utenti,  Enti, Associazioni, di utilizzare i canali di comunicazione messi a disposizione dal Gestore per segnalare qualunque anomalia afferente il Servizio Idrico Integrato”.

“Questa sinergia – conclude – assicura la tutela della risorsa idrica e dell’Ambiente, che sono patrimonio di tutti”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su