Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Agrigento. Furto in abitazione. Un arresto in flagrante e due denunciati in stato di libertà

Agrigento. Furto in abitazione. Un arresto in flagrante e due denunciati in stato di libertà

Gli uomini della Polizia di Stato hanno arrestato in flagrante Calogero Alessandro Sciarrabba, 23 anni, che adesso è accusato di furto aggravato in concorso e porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

L’episodio si è verificato ieri pomeriggio, alle 16 circa, quando un cittadino ha telefonato al 113 segnalando la presenza di un’auto sospetta in via dei Giardini e due persone che scavalcano un muretto di recinzione. Sul posto sono intervenute le pattuglie della sezione “Volanti” della Questura di Agrigento e una del commissariato di Porto Empedocle. Sciarrabba fungeva da “palo” e, interrogato, non forniva una valida giustificazione in merito alla sua presenza. A seguito di una perquisizione all’interno del veicolo sono stati trovati  “due coltelli con lama superiore a 10 centimetri, di genere vietato ed otto biglie in vetro ed acciaio, verosimilmente in uso per rompere i vetri”.

Dall’abitazione intanto i malviventi erano fuggiti ma, grazie alle successive indagini, sono stati prontamente identificati anche i due presunti complici dell’arrestato: G.S., 32 anni, ed F. B. di 27 anni, entrambi di Siracusa. “I due resisi irreperibili – spiega la Questura di Agrigento – venivano denunciati, in stato di libertà, per furto aggravato in concorso con Sciarrabba”.

Spiega ancora la Questura che “Nel corso delle indagini, dal telefono cellulare dell’arrestato venivano estrapolati numerosi fotogrammi e video di sopralluoghi effettuati in alcune abitazioni, verosimile obiettivo del gruppo di malviventi”.

Dopo gli adempimenti di rito, Sciarrabba è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su