Tu sei qui
Home > Secondo Piano > Calcio. Alle 14.30 supersfida di coppa al “Bordonaro”. Si affrontano le capolista Canicattì e Raffadali

Calcio. Alle 14.30 supersfida di coppa al “Bordonaro”. Si affrontano le capolista Canicattì e Raffadali

festa-canicatti-salemiDomani alle 14.30 al “Carlotta Bordonaro” di Canicattì è in programma la sfida di andata degli ottavi di finale di Coppa Sicilia, competizione che mette in palio la promozione in Eccellenza. Ad affrontarsi Canicattì e Raffadali in una partita dai mille significati ed intrecci. Infatti si affrontano le due capolista del girone A di Promozione, due squadre che verosimilmente si daranno battaglia fino alla fine per vincere il campionato. E quindi la sfida di coppa, oltre a garantire l’accesso ai quarti, probabilmente potrebbe indicare quello che potrebbe essere l’andazzo del campionato e dirci se veramente il Canicattì è il favorito o il Raffadali può metterle seriamente i bastoni tra le ruote.

Senza dimenticare quanto questa partita valga per la società gialloverde e per mister Falsone che oggi guida il Canicattì ma che, dopo aver vinto il campionato di Promozione, non si è lasciato benissimo con il Raffadali portandosi dietro i vari Iannello, Martino, Cipolla, Tarantino. Tutti giocatori che oggi fanno le fortune dell’ambiziosa società biancorossa. Una rottura consumatasi a pochi giorni dall’inizio del campionato dell’anno scorso.

Il Raffadali arriva a Canicattì con il morale alle stelle grazie al primato e alle sette vittorie consecutive. Un entusiasmo normale perché, anche, se la società ha speso e ha dato a mister Mattina giocatori importanti, forse nessuno si aspettava questi risultati. Mancherà Sciacca, perno di centrocampo, che è squalificato ma il Raffadali potrà contare su Santangelo e Spina, i due attaccanti che stanno facendo le fortune gialloverdi. Soprattutto Spina, ex Akragas, con i suoi 7 gol.

Il Canicattì invece, grande protagonista della passata stagione, letteralmente dominata da quando è arrivato Falsone portando con sé i suoi “fedelissimi”, si è (se possibile) anche rafforzato e i risultati ottenuti fino ad ora confermano la bontà di questa rosa che, inutile nasconderlo, mira decisa al salto di categoria. E la Coppa può essere una strada importante da seguire. Lo ha spesso detto mister Falsone che quindi dovrebbe schierare la miglior formazione possibile.

Ma quello di domani è solo il primo round di quindici giorni di fuoco con le due compagini si affronteranno tre volte in quindici tra campionato (sfida in programma domenica 27) e Coppa.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su