Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > “Maipiusola”, il 6 agosto anche ad Agrigento

“Maipiusola”, il 6 agosto anche ad Agrigento

femminicidioPrende il via la campagna nazionale del patronato ENAS UGL contro la violenza sulle donne “Causa del decesso: lasciata sola”.

Oggi e il 6 agosto, gli operatori del patronato e i sindacalisti dell’Ugl saranno impegnati in un concreto lavoro di assistenza e, soprattutto, di contatto diretto con il territorio, in cento piazze d’Italia. Durante la campagna di sensibilizzazione sarà distribuito anche un vademecum, una raccolta di norme legate alla difesa dei loro diritti.

A Sciacca il gazebo dell’ENAS è allestito in Via Giuseppe Licata e sabato prossimo l’iniziativa verrà ospitata ad Agrigento. Lo comunica il segretario Eugenio Bartoccelli.

“L’Enas vuole dare il suo importante contributo per contrastare un fenomeno drammatico che bisogna denunciare con forza. Una battaglia sociale, economica e, sopratutto, culturale da vincere insieme – precisa il Presidente dell’Enas Ugl, Stefano Cetica -. Scendiamo in piazza, quindi, per realizzare un check up dei diritti violati. Anche perché, ai danni delle donne, c’è una realtà di violenza che ha mille sfaccettature e che passa per le sopraffazioni che le donne sono obbligate a vivere ogni giorno, anche sul posto di lavoro. Troppo spesso – conclude Cetica – nei nostri uffici giungono mamme in dolce attesa che sono state licenziate o lavoratrici alle quali viene negata la carriera o viene corrisposta una retribuzione inferiore a quella dei loro colleghi maschi. Troppe volte viene impedita la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro o la stessa fruizione della legge 104/92″.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su