Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento. La Camera di Commercio presenta il bilancio sociale di mandato 2011 – 2016

Agrigento. La Camera di Commercio presenta il bilancio sociale di mandato 2011 – 2016

camera di commercio agrigento - presentazione bilancioLa Camera di Commercio di Agrigento ha presentato il bilancio sociale di mandato 2011/2016. “Crescita delle imprese, internazionalizzazione, semplificazione, regolazione del mercato, valorizzazione dei prodotti tipici e di qualità, innovazione, formazione e informazione” sono stati gli assets strategici sui quali si è sviluppata la sua attività.

A presentare il bilancio 2011-2016 dell’Ente camerale, giunto al termine del suo mandato, è stato il presidente Vittorio Messina, il segretario generale Giuseppe Virgilio e il vice presidente dell’ARS Giuseppe Lupo.

Come spiegato in una nota dell’ente camerale, “Gli interventi economici, grazie all’azione politica del Consiglio, si sono focalizzati, nell’ultimo quinquennio, in prevalenza sulla valorizzazione del territorio e delle PMI, sul sostegno alle imprese, sull’internazionalizzazione, sull’innovazione e la formazione.

In presenza di una crisi economica lunga e pesante la Camera ha cercato di rispondere con linee prioritarie di intervento camerale volte a sostenere l’innovazione aziendale, sia sotto il profilo produttivo che organizzativo e commerciale, nonché a favorire l’apertura delle aziende sui mercati esteri.

La Camera di Commercio ha svolto un ruolo di primo piano nel favorire l’accesso e l’espansione delle imprese sui mercati esteri, attraverso la fornitura di servizi di assistenza e informazione finalizzati a favorire processi di integrazione nei mercati internazionali. I principali ambiti di azione trasversale hanno riguardato le attività di formazione, sviluppo e valorizzazione del capitale umano e in particolare l’alternanza scuola-lavoro, che ha visto la Camera di Commercio di Agrigento in prima fila per promuovere l’integrazione tra mondo della scuola e mondo del lavoro, quale contributo prezioso non solo nel difficile percorso dei giovani verso il mondo del lavoro ma anche quale azione nell’ambito della formazione alla cultura d’impresa tra i giovani e della cultura dell’accoglienza presso le aziende.

La Camera di Commercio si è contraddistinta anche per un impegno massimo verso la progressiva integrazione  dell’offerta  di adempimenti  e servizi di e-government, erogati nell’ottica di facilitare la vita delle imprese nel loro rapporto con la PA.  Rientrano in questo ambito i servizi del Registro delle imprese, che costituisce un patrimonio informativo dall’enorme valore, in particolare in termini di trasparenza, pubblicità e legalità, nonché le altre attività anagrafiche e certificative, quali quelle per l’estero ad esempio, che sono oggi gestite in tutto o in parte in forma telematica.

Nell’ambito del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia-Malta 2007-2013, la Camera di Commercio di Agrigento è partner del Progetto per la creazione del centro di ricerca Italo-Maltese per la sostenibilità ambientale e le fonti rinnovabili che ha stabilito la sua sede all’interno del palazzo camerale.

La Camera di Commercio ha un tasso elevato di informatizzazione dei servizi e in questi ultimi anni si è fatta promotrice di un’azione più generale di digitalizzazione del sistema economico locale e più in particolare del sistema delle imprese. Rientra in questa ottica il progetto “Made in italy – Eccellenze in digitale” promosso da Google e Unioncamere  e fortemente sostenuto dalla nostra Camera di Commercio che ha coinvolto circa 150 aziende dell’agroalimentare e del settore del turismo e della cultura. L’impegno camerale si è orientato verso un miglioramento continuo della comunicazione e il mandato è stato caratterizzato da un uso più diffuso ed incisivo dei nuovi canali digitali di comunicazione offerti da internet e dai social network, i quali hanno affiancato i più “tradizionali” mezzi di comunicazione. Grande attenzione è stata posta anche alla regolazione del mercato, essenziale per prevenire comportamenti scorretti, che alterano le condizioni di competizione delle imprese.

Il sistema camerale ha però subito una notevole riduzione delle risorse economiche ed è al centro di una revisione dell’ordinamento, delle funzioni e dell’organizzazione interna. Nel processo in corso di ridefinizione dell’identità e del ruolo delle Camere di Commercio, il nostro Ente e quelli di Caltanissetta e Trapani hanno deciso di anticipare il futuro. Si apre, infatti, ora, una fase particolarmente delicata e nuova, con la nascita della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Agrigento, Caltanissetta e Trapani”

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su