Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Favara > Depuratore di Favara, “analizzare l’acqua in uscita”. La proposta del consigliere Chiapparo

Depuratore di Favara, “analizzare l’acqua in uscita”. La proposta del consigliere Chiapparo

Girgenti-Acque-400x215“Mettere in mora la Girgenti Acque diffidandola  ad effettuare le indagini e le analisi dell’acqua in uscita dal depuratore di Favara per verificare  la qualità della stessa, così come, nei giorni scorsi,  lo ha pubblicamente attestato relativamente all’acqua trattata dal depuratore di Siculiana”. E’ qaunto chiede il Consigliere Comunale di Favara, Marilì Chiapparo, al Sindaco Anna Alba.

Chiapparo ricorda che “il depuratore di Favara, posto sotto sequestro dalla Magistratura, “oltre ad essere tecnologicamente superato, è sottodimensionato rispetto alle quantità che deve realmente depurare” e che  “nei giorni scorsi,  la Girgenti  Acque, in risposta ad altra nota ma senza entrare nel merito della qualità del liquido in uscita, si è limitata ad assicurare la continuità di gestione ininterrotta dell’impianto di depurazione e degli interventi di manutenzione, nonostante il sequestro dello stesso da parte delle autorità competenti”.

“E’ evidente – sottolinea il consigliere – che questa affermazione, di fatto, non chiarisce se il depuratore tratti le acque reflue, cioè se a valle scorra acqua depurata, o se addirittura le acque vengano direttamente reimmesse in uscita dai circuiti dell’impianto senza un opportuno trattamento di depurazione. Legittimo, dunque, chiedersi se l’acqua in uscita rientra nei parametri di depurazione”.

In attesa che arrivi una risposta  dall’ARPA, quindi, Chiapparo si è rivolta all’amministrazione comunale.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su