Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > “Mare Sicuro 2016”: i dati dell’operazione

“Mare Sicuro 2016”: i dati dell’operazione

capitaneria di portoLa Capitaneria di porto-Guardia Costiera di Porto Empedocle ha reso noto i dati dell’Operazione “Mare Sicuro 2016” nel periodo dall’11 luglio al 17 luglio.

Nei controlli sono stati Impiegati a turno 18 militari, 3 motovedette (CP 819, CP 527, CP 765), 1 gommone litoraneo (GC 111/B), 2 mezzi terrestri;

Sono stati compiuti 93 controlli (17 in materia di diporto, 12 in materia di demanio, 13 in tema di ambiente, 8 in materia di pesca, 11 in materia di traffico, 32 altri controlli);

Accertate 22 violazioni amministrative (18 per sosta in ambito portuale per un importo di 41 euro ciascuno, 2 per violazioni alla vigente Ordinanza di Sicurezza balneare, 2 per violazioni al Codice della Navigazione);

Nello specifico, durante i controlli in due stabilimenti balneari di San Leone è stata accertata “la mancata attivazione di un efficiente e continuo servizio di salvataggio, la carenza delle dotazioni di sicurezza in ausilio alla balneazione, la mancata predisposizione del locale infermeria e dei relativi dispositivi medici di soccorso di cui deve essere dotato il locale, la mancata segnalazione della zona di mare riservata alla balneazione e del limite delle acque sicure nel tratto prospiciente lo stabilimento, nonché il mancato segnalamento dell’assenza di tali dispositivi, in violazione di diversi precetti della vigente Ordinanza di Sicurezza Balneare”. Ai due titolari è stato notificato il processo verbale di accertamento e contestazione di violazione amministrativa. Inoltre, per la mancata attivazione del servizio di salvataggio è stata, imposta la chiusura dell’esercizio fino al ripristino del servizio.

Ed ancora, sono state contestate al comandante di un’unità da pesca due violazioni per la  tenuta irregolare dei registri di bordo sull’imbarco dell’equipaggio e per inosservanza della tabella minima di armamento prevista con apposita Ordinanza del Capo del Circondario Marittimo.

La Guardia Costiera di Porto Empedocle ricorda che può essere contattata “tramite il numero blu 1530 “emergenza in mare” (gratuito e valido su tutto il territorio nazionale, riservato esclusivamente alle segnalazioni di soccorso ed emergenza in mare) o rivolgendosi alla Sala operativa 0922 535182; centralino 0922 531811; numero blu 1530 Guardia Costiera – emergenza in mare; chiamate radio VHF: CANALE 16”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su