Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Favara > Favara. Il consigliere comunale Chiapparo interviene sulla questione vice presidenza

Favara. Il consigliere comunale Chiapparo interviene sulla questione vice presidenza

chiapparo marilìIl consigliere comunale di Favara, Marilì Chiapparo, commenta la scelta dell’amministrazione targata Movimento 5 Stelle di non riservare la vice presidenza del consiflio all’opposizione.

Scrive la Chiapparo: “L’inizio spesso segna il proseguo ed ipoteca la fine di un percorso. Alla luce della piega che la legislatura oggi ha preso, dobbiamo confidare che il Movimento 5 Stelle da qui in avanti ci smentirà in tal senso.

Premesso che, personalmente, non ho avanzato alcuna ambizione al riguardo, la scelta di non riservare all’opposizione la Vice-Presidenza del Consiglio Comunale fa intravedere lo scenario all’interno del quale si muoverà la gestione ‘pentastellata’ del Comune di Favara. Avere avocato, sia pure lecitamente, l’intero Ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale denota la chiara volontà di marcare il perimetro dell’azione amministrativa, negando a priori qualsiasi forma di allargamento della rappresentanza istituzionale.  Va da sè tuttavia che, nel pieno rispetto della chiara ed inequivocabile volontà popolare emersa dalle urne lo scorso 19 giugno, auguro al Movimento 5 Stelle di riscontrare con il Governo della Città il successo elettorale, ribadendo altresì il mio ruolo di opposizione tanto costruttiva quanto lontana da compromessi.

Le congratulazioni e l’auspicio di una guida imparziale e di garanzia per tutte le forze consiliari, nonchè sociali, culturali ed economiche Favaresi, giungano ai neo eletti Presidente del Consiglio, Salvatore Di Naro e Vice Presidente, Calogero Pirrera”.

La stessa Chiapparo ribadisce inoltre che: “Il Presidente del Consiglio Comunale di Favara in queste ore è impegnato nel completamento degli organi consiliari e nello specifico delle commissioni permanenti. Colgo l’occasione per ribadire il mio non interesse a ricoprire il ruolo di presidente di qualsivoglia commissione, convinta che fare il consigliere comunale è un servizio che voglio rendere alla Città e ai cittadini che, con il loro consenso, mi hanno caricata di grande responsabilità. Hanno voluto che io fossi un consigliere di opposizione e tale voglio essere, rinunciando a qualsiasi forma di accordo che poco chiaro risulterebbe. Sarò vigile e propositiva nello svolgere le funzioni di indirizzo e controllo”

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su