Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Distretto D3, servizio “Asilo Nido”. Entro l’11 le domande

Distretto D3, servizio “Asilo Nido”. Entro l’11 le domande

comune Canicattì via battistiSono 25 i posti utenti con buoni di servizio che il Distretto Socio Sanitario D3 riserva alle famiglie dei comuni che ne fanno parte per accedere al servizio di “Asilo Nido”. E’ stato stabilito dal comitato dei sindaci, nell’ambito del Piano di Azione e Coesione (PAC), che ha approvato il Piano di Intervento per i Servizi di cura per l’infanzia.

Il servizio sarà gestito dalla struttura accreditata Cooperativa Sociale Assistenza che si trova in via Monsignor Ficarra, 63, a Canicattì.

L’iniziativa è rivolta alle famiglie che risiedono a Canicattì, Castrofilippo, Campobello di Licata, Camastra, Naro, Ravanusa, Grotte e Racalmuto, con figli da 0 a 36 mesi.

Per partecipare un genitore deve compilare e presentare la domanda ritirabile dagli Uffici dei Servizi Sociali e Sanitari di Via Cesare Battisti o scaricabile dal sito istituzionale del comune canicattinese entro l’11 luglio prossimo. All’istanza va allegata l’attestazione ISEE in corso di validità rilasciata dopo il 15 gennaio, la fotocopia del documento di identità valido e il codice fiscale del richiedente.

Il valore del buono di servizio mensile sarà determinato in relazione alle fasce ISEE dei nuclei familiari. E’ prevista la compartecipazione economica da parte delle famiglie, distinta in fasce di reddito, che sarà pagata dal genitore del minore, direttamente e mensilmente alla Struttura accreditata. A seguito del corrispettivo riconosciuto per ogni singolo utente attraverso il Buono di servizio, la retta mensile della famiglia interessata sarà ridotta di pari importo.  Il presidente del comitato dei sindaci, Ettore Di Ventura, spiega che “la riduzione della retta sarà valida dalla data di approvazione delle istanze al 31 agosto prossimo, fatta salva ogni eventuale proroga concessa dal Ministero dell’Interno; il buono è mensile”. “E’ valido – aggiunge – per il solo mese per cui è riconosciuto, non è trasferibile, né cedibile a persone diverse dal beneficiario individuato, né in alcun modo monetizzabile. Non sono ammesse forme di compensazione o rimborso, anche parziale, di prestazioni non usufruite integralmente. Qualora le richieste fossero superiori al numero dei posti disponibili, l’accesso al servizio sarà determinato in funzione di una graduatoria stilata in base al reddito ISEE di ogni nucleo familiare. Verranno effettuati controlli sulla veridicità della situazione economica e familiare dichiarata e – avverte – il distretto si riserva di svolgere verifiche periodiche per accertare il perdurare dei requisiti”.

Il servizio Asilo Nido, rimarrà aperto per cinque giorni alla settimana (dal lunedì al venerdì), dalle 8 alle 16 ( otto ore al giorno), ad esclusione dei giorni festivi.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su