Tu sei qui
Home > Attualità > “Nuovo codice degli appalti”, la preoccupazione di CNA

“Nuovo codice degli appalti”, la preoccupazione di CNA

CNALa CNA di Caltanissetta – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, e la Cna – Unione Costruzioni della Sicilia – tornano nuovamente a evidenziare le preoccupazioni sulla riforma del “Nuovo Codice degli Appalti”.

Secondo la Cna Caltanissetta e l’Unione Costruzioni della Sicilia “occorre vi siano immediate correzioni da apportare con le Linee Guida dell’Anac, affinché l’impresa artigiana, la micro e la piccola impresa possano continuare a operare sul mercato delle costruzioni pubbliche senza dover sottostare ad un sistema disequilibrato”.

“Riteniamo – dicono – che sia “quantomeno” necessario affrontare e superare alcune criticità riguardanti accesso al mercato delle opere pubbliche (definizione di operatori economici), qualificazione degli esecutori di lavori pubblici (sistema unico di qualificazione), partecipazione alle gare con procedura ordinarie e negoziata (contratti sotto soglia), aggiudicazione e relativa verifica di congruità (criterio – limite importo dei lavori e offerte anormalmente basse)”.

Intanto, nei prossimi giorni la Cna incontrerà i propri associati del settore Costruzioni per “concordare una linea comune da seguire al fine di far sentire forte la voce del dissenso rispetto a quanto si va prefigurando con la riforma”.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su