Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Caltanissetta > Riesi. Arrestati due spacciatori in trasferta a Catania per acquistare hashish

Riesi. Arrestati due spacciatori in trasferta a Catania per acquistare hashish

poliziaDue pregiudicati di Riesi, provincia di Caltanissetta, sono stati arrestati a Catania dove si erano recati per acquistare 300 grammi di hashish. All’appuntamento, in piazza Martiri d’Ungheria, oltre al fornitore hanno però trovato anche le forze dell’ordine.

Gli agenti della Squadra mobile infatti hanno tratto in arresto Antonino Guardo 28 anni, catanese, pregiudicato; Simone Alabiso, 22 anni e Giuseppe Puzzanghera 25 anni, entrambi pregiudicati della provincia di Caltanissetta. Accusati, in concorso tra loro, del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo hashish.

Secondo la ricostruzione della polizia, gli agenti hanno notato due individui giungere a bordo di un ciclomotore di grossa cilindrata. Trascorsi pochi minuti, i due sono stati raggiunti da un soggetto, successivamente identificato per Antonino Guardo, che consegnava loro un pacco con tre tavolette di sostanza stupefacente del tipo hashish per un peso complessivo di 300 grammi.

I due uomini, giunti a bordo del ciclomotore sono stati identificati in Simone Alabiso e Giuseppe Puzzanghera, entrambi della provincia di Caltanissetta. Il controllo del ciclomotore consentiva di rinvenire una “noccoliera”, che è stata sequestrata. Condotti presso gli uffici della Squadra Mobile, si appurava che Puzzanghera risultava sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza.

La contestuale perquisizione domiciliare presso l’abitazione di Guardo, ha consentito di rinvenire e sequestrare la somma di 1.500 euro ed una “pressa” artigianale usata per comprimere e dare forma alla sostanza stupefacente.

Espletate le formalità di rito, i tre sono stati accompagnati presso la casa circondariale di Piazza Lanza. Puzzanghera e Alabiso sono stati altresì denunciati per porto abusivo di arma e Puzzanghera anche per inosservanza della misura cautelare.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su