Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Possesso di armi e munizioni. Tornano liberi ravanusano e campobellese

Possesso di armi e munizioni. Tornano liberi ravanusano e campobellese

 SONY DSCTornano in libertà Pietro Giuseppe Berlingieri 52 anni, di Ravanusa e Vincenzo Cilia, 62 anni di Campobello di Licata, arrestati l’altro ieri dai carabinieri del reparto operativo di Agrigento e dai colleghi di Licata. Lo ha deciso il Gip del Tribunale di Agrigento, Alfonso Malato, davanti al quale si è svolta l’udienza di convalida. I due, che si trovavano ai domiciliari, difesi, dall’avvocato Daniela Cannarozzo, hanno avuto convalidato l’arresto ma il Gip nei loro confronti non ha applicato alcuna pena contrariamente a quanto richiesto dal Pubblico Ministero. Pietro Giuseppe Berlingieri, e Vincenzo Cilia,  nel corso di una serie di perquisizioni, erano stati trovati in possesso rispettivamente di una pistola calibro 9 di fabbricazione estera, una carabina ad aria compressa, 25 cartucce calibro 9×19 e un numero imprecisato di piombini calibro 4,5.  Armi che sono state sottoposte a sequestro da parte dei carabinieri. Dopo la decisione del Gip, a Berlingieri e Cilia tramite iil loro legale di fiducia è stato notificato il provvedimento di scarcerazione tornando così in libertà.“

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su