Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > “Com’è finita la partita?”. Questo il primo pensiero di Rosario Comparato

“Com’è finita la partita?”. Questo il primo pensiero di Rosario Comparato

comparato2L’amore per il pallone, per il calcio può descriverlo fino in fondo solo chi lo prova. E chi gioca spesso lo nutre in maniera viscerale. Viscerale è il termine che forse più di ogni altra cosa descrive il legame tra Rosario Comparato e il calcio, Rosario Comparato e il Canicattì Calcio.

Loading...

Dopo il terribile incidente di sabato, e dopo essere rimasto spesso sedato per i dolori, qualche ora fa al suo risveglio ha avuto un solo pensiero, il primo: “Com’è finita la partita?”.

Lo ammettiamo, anche a noi è scappato un sorriso così come a chi ce lo ha raccontato telefonicamente e cioè i dirigenti biancorossi. Infatti è l’ennesima conferma che, frattura a parte, Rosario sta bene, Rosario sta davvero bene.

Nel citare l’aneddoto su Facebook, la società scrive: “Grande Rosario, orgoglio canicattinese. La città intera ti aspetta”.

Quindi spazio ai ringraziamenti “Alle società Asd Ravanusa, Asd Palma, Asd Marina di Ragusa, Usd Ragusa e il suo presidente Tuccitto per la vicinanza dimostrata in questi giorni. E grazie a chi ha avuto un pensiero per Rosario”

 

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su