Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Porto Empedocle > Porto Empedocle, sequestrati 160 chili di pesce non commestibile

Porto Empedocle, sequestrati 160 chili di pesce non commestibile

capitaneria di portoIl personale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Porto Empedocle ha sequestrato circa 160 chili di prodotti ittici e sanzionato due esercizi commerciali.

Loading...

Elevata una sanzione da 1.500 euro per mancanza di rintracciabilità e impossibilità di risalire al fornitore degli alimenti ad un 59enne titolare di un’impresa di commercializzazione di Porto Empedocle.  Scoperti 110 chili di gamberi, 10 chili di spatola e 40 chili. di rana pescatrice, per un totale di circa 160 chili, “non idonei al consumo umano” come emerso dagli accertamenti condotti dall’ASP  di Agrigento.

Inoltre, i militari hanno contestato una sanzione da 1.166 euro per violazione delle norme in tema di denominazione commerciale e scientifica, metodo di produzione e zone di cattura di una partita di pesce spada.ad un 64enne, titolare di una ditta di commercializzazione empedoclina,

La Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Porto Empedocle, ha fatto sapere che, insieme ai dipendenti Uffici Circondariali Marittimi di Lampedusa, Licata e Sciacca, stanno intensificando l’attività di controllo alla filiera di pesca, sia in mare che a terra, nell’intero territorio della provincia di Agrigento.

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su