Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Delia. Il Dominic Mancuso Group incontra e suona con la banda “Petiliana”

Delia. Il Dominic Mancuso Group incontra e suona con la banda “Petiliana”

banda e dominic mancuso groupDelia. Serata di musica ed emozioni quella di lunedì nella sala prove “Maestro Giuseppe Galiano” dove, per volere e su iniziativa del presidente del consiglio Tony Di Caro, si sono incontrati e hanno dialogato musicalmente l’associazione complesso bandistico “Petiliana” di Delia e il Dominic Mancuso Group.

Loading...

Figlio di emigrati deliani, Mancuso è un artista di fama internazionale che, tra i vari riconoscimenti, ha anche vinto un “Juno Award”, il corrispondente canadese dei “Grammy Awards”, per la musica folkloristica straniera. Infatti, innamorato della sua terra di origine, il suo percorso musicale è sempre stato una continua ricerca delle origini fondendo le sonorità jazz, fusion e comunque americane con la tradizione musicale siciliana. Quindi in questi giorni si trova in tournee tra Lisbona, Malta, Bologna, Matera, Catania, Palermo, Modica nell’ambito del progetto “Performigrations”. E ha voluto fare qualcosa nella sua Delia.

Come spiegato da Tony Di Caro, “Tempo fa Dominic mi aveva espresso la volontà di suonare a di caro farruggio mancuso borzellino insieme a enzo giorgioDelia. Quindi, dal momento che è alla ricerca delle sue origini, ho pensato di offrire qualcosa di grande delianità: la banda che con le sue musiche è quanto di più tradizionale ci possa essere. Ho colto un grande entusiasmo reciproco e questa sera siamo qui. È un po’ come mettere la Nutella sul ragù ma la ricetta che ne è venuta fuori è stata veramente eccezionale. E sono davvero soddisfatto ed emozionato nel vedere tutti felici e sorridenti. E orgoglioso di poter riunire un figlio di Delia con il resto di Delia”, infatti nella serata, oltre alla banda, sono stati coinvolti la cantante deliana Enza Giorgio, i musicisti Gianluca Genova e Pierfrancesco Fazio e il fotografo e filmaker Riccardo Culmone che ha seguito Mancuso anche a Modica.

dominic mancuso group insieme a enza giorgio e giancluca genovaAd aprire la serata è stato il presidente della banda, Giuseppe Borzellino, che ha dichiarato: “Siamo stati onorati nello sposare questa iniziativa. È un’avventura nuova e un motivo di grande orgoglio suonare con una band di rilievo internazionale e speriamo di ripetere questa esperienza in Canada”. Quindi, dopo l’intervento di Di Caro, spazio alla musica con banda e group che hanno eseguito “Vitti na crozza”. Quindi la Petiliana, diretta dal maestro Gioachino Farruggio, ha suonato “La 19”, “Maestro di note e di vita” e la musica tipica dell’Incontro con i musicisti canadesi che si sono inseriti tra queste musicalità prima di suonare “Sicilia” e “Lu scuru”, brani appunto di Mancuso.

Prendendo la parola, la madrina della banda, Lina Riccobene, ha parlato della “Musica come arte che più di ogni altra accomuna” e ha esaltato il “Colpo di genio di Tony Di Caro”.

E prima del rinfresco finale, offerto dal presidente del consiglio Di Caro, Dominic Mancuso ha detto: “Sono orgoglioso di essere figlio di emigrati deliani. Quando torno a Delia mi sento a casa e grazie a tutti perché mi fate stare bene. È stata una serata intuitiva e improvvisata che però entra nella mia storia e nella mia memoria e spero anche nella vostra”.

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su