Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Omicidio nel Padovano. Arrestato l’agrigentino Santino Macaluso

Omicidio nel Padovano. Arrestato l’agrigentino Santino Macaluso

macaluso santinoL’agrigentino Santino Macaluso è stato arrestato dalla Polizia di Padova con l’accusa di omicidio. Sarebbe lui, infatti, l’assassino di Antonio Floris, il detenuto del Due Palazzi scomparso la sera del 6 novembre e ritrovato morto tre giorni dopo.

Floris, 61 anni originario della Sardegna, era stato ucciso con quattro – cinque colpi alla testa mentre si trovava nell’Oasi dei Padri Mercedari a Chiesanuova, una comunità dove sono ospitati soggetti sottoposti a misure alternative al carcere. A quanto pare Macaluso avrebbe ucciso Floris perché accusato da quest’ultimo di avergli rubato del denaro.

Macaluso si trovava nell’Oasi dei Padri Mercenari per scontare la sua pena a 26 anni per duplice omicidio. Era il 18 maggio del 1992 quando nelle campagne di Montallegro furono uccisi e crivellati di colpi Giusi Sicilia e Pietro De Luca, due giovani che da poco avevano intrapreso una relazione sentimentale. Ma De Luca, prima di legarsi a Giusi Sicilia, aveva lasciato la moglie, sorella di Macaluso, che quindi si sarebbe reso autore di un “omicidio d’onore”. E Macaluso si trovava a Padova proprio per scontare l’ultimo periodo di pena per questo duplice omicidio.

Ad incastrarlo questa volta un cappello dimenticato sulla scena del crimine dove gli uomini della Scientifica hanno rinvenuto cinque capelli e tramite questi sono riusciti a risalire a Macaluso.

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su