Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Gela > Calcio, Gela-Parmonval segnato da violenza e furti. La società nissena annuncia ricorso

Calcio, Gela-Parmonval segnato da violenza e furti. La società nissena annuncia ricorso

calcio rissaAggressioni e furti di tesserini, ieri, hanno macchiato la partita Parmonval – Gela, che si è chiusa sul risultato finale di 1-1.

A causa della mancanza dei documenti il tecnico della squadra ospite non ha potuto schierare Floridia, Iannizzotto e Pellegrini.

Dura la reazione della direzione del Gela, che annuncia di presentare ricorso alla Lega.

“Non possiamo accettare le intimidazioni, la violenza prima di una gara e l’agguato premeditato –  si legge in una nota diffusa ai media – Parmonval – Gela è stato tutto questo. A cominciare dall’autobus bloccato fuori dallo stadio, all’aggressione fisica nei confronti di alcuni dei nostri giocatori da parte di persone armate di tirapugni e che avevano la casacca della società che in teoria doveva “ospitarci”. Passando poi alla sottrazione della valigetta contenente tutti i documenti dei nostri tesserati e poi restituita senza i tesserini di tre dei nostri importanti calciatori costretti a rimanere pertanto in tribuna. E poi -continua il comunicato stampa – che dire della presenza di personaggi appartenenti ad altre società del girone ospitate in maniera comoda mentre il nostro vice presidente, il nostro direttore sportivo sono stati costretti a pagare il biglietto d’ingresso”.

Ed ancora gli ospiti segnalano: “Una troupe televisiva di Gela che da sempre segue in tutti i campi il Gela costretta a pagare il biglietto senza nemmeno poter effettuare le riprese della partita. Tutto questo con le forze dell’ordine giunte allo stadio solo cinque minuti prima dell’inizio della gara – denunciano i gelesi – Tutto questo sotto gli occhi dei commissari di gara ai quali adesso chiediamo di far luce su tali episodi affinché chi ha sbagliato paghi una volta per tutte. Perché è semplicemente inaccettabile subire certe angherie tribali da parte di chi con il calcio non ha nulla a che fare”.

Subito dopo la gara, la dirigenza del Gela ha presentato “riserva scritta sulla gara all’Arbitro e ai Commissari con preannuncio di ricorso da presentare in Lega entro lunedì pomeriggio sui gravi fatti subiti”.

 

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su