Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Licata. Il punto nascite non chiuderà

Licata. Il punto nascite non chiuderà

ospedale_licataLicata. “Il Punto nascite di Licata ha ottenuto la tanto attesa proroga e non chiuderà”. L’annuncio tanto atteso è arrivato dal vice presidente della Commissione Sanità all’Ars Vincenzo Fontana che da tempo lotta per questa causa.

Fontana spiega che “Il reparto di ostetricia  e ginecologia dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso, che in assenza di un apposito provvedimento proveniente dal governo nazionale avrebbe chiuso i battenti proprio oggi, è dunque salvo. Adesso – aggiunge il parlamentare agrigentino – speriamo che  il numero annuale dei parti aumenti in modo che si arrivi ad un allineamento rispetto ai parametri previsti nel piano di riordino del sistema sanitario”.

Fontana chiarisce che si tratta di “Una battaglia vinta grazie anche all’impegno e al lavoro del Ministro Alffontanaano e del Ministro Lorenzin con i quali sono stato costantemente in contatto ed informato sull’evoluzione dell’iter. Sono stato sempre fiducioso e ottimista sull’epilogo positivo della vicenda, avendo piena consapevolezza, con numeri e dati alla mano,  dell’importanza strategica del nosocomio. Una conquista per la città di Licata, che può tirare ora un bel sospiro di sollievo – conclude l’onorevole Fontana –  ma anche per questa vasta area del territorio agriegntino e non solo che viene opportunamente e adeguatamente servita dal San Giacomo d’Altopasso ”.

Grande soddisfazione anche per il deputato Nino Bosco che ha dichiarato: “Nascere a Licata è e continuerà ad essere possibile. I reparti ostetricia e ginecologia dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso non chiuderanno. Ancora una volta va reso il giusto merito al ministro degli Interni, Angelino Alfano, e a quello della Sanità, Beatrice bosco ninoLorenzin, i quali hanno reso possibile l’approvazione di un provvedimento apposito del governo nazionale. Un passaggio fondamentale per evitare la chiusura dei reparti. Una vicenda, quella del Punto nascite di Licata, su cui mi ero personalmente occupato nei mesi scorsi recandomi al ministero competente a Roma insieme al sindaco di Licata Angelo Cambiano. I cittadini di Licata e dell’intera area del territorio agrigentino non possono fare a meno di un servizio così essenziale per la vita delle famiglie e della comunità. Una grande vittoria, un grande regalo di fine anno”.

Pubblicità Lirenas Gas

Articoli Simili

Su