Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Fede e tradizione. Canicattì festeggia l’Immacolata

Fede e tradizione. Canicattì festeggia l’Immacolata

12301512_522288941280650_6704522347934810103_n
Il simulacro di Maria Immacolata Concezione

Canicattì’ – Entrano nel vivo i festeggiamenti in onore dell’Immacolata Concezione. Stasera, nella chiesa di san Francesco, si prega per il Giubileo, che l’8 dicembre, a Roma, sarà inaugurato da Papa Francesco e che, a Canicattì, si aprirà ufficialmente il 13.  Alle 20 veglia per l’anno santo della misericordia.

Loading...

Lunedì sarà la volta degli appuntamenti più attesi. Come vuole la tradizione canicattinese, subito dopo la messa serale verranno accese li “Vamparotta”, alti falò realizzati con rami di ulivo e legna vecchie dai ragazzi dei vari quartieri.

In piazza Cusmano, ai presenti verranno distribuiti “muffuletta”, panini con sesamo e cumino conditi con sarde e olive nere, o a seconda dei propri gusti, preparati per l’occasione dai panifici locali, e ci sarà la possibilità di degustare prodotti tipici. In serata non mancherà un momento di intrattenimento.

FB_IMG_1449089140797
Il santuario di Maria Immacolata

Martedì, giornata centrale della festa, alle 10, 30, ci si radunerà in Piazza Roma, nel cuore antico della città, dove i Vigili del fuoco, porranno sulla statua di Maria una corona di fiori. A seguire sarà celebrata una messa al santuario dell’Immacolata alla presenza delle autorità locali.

La novità assoluta di quest’anno sarà il percorso della processione cittadina. Il simulacro della Madonna attraverserà le vie principali del paese per fermarsi nella chiesa di santa Chiara, dove si terrà la celebrazione eucaristica. A seguire in corteo si raggiungerà la villa comunale per un omaggio floreale a Maria da parte del sindaco Vincenzo Corbo  ed, infine, nuovamente il santuario per la conclusione dei festeggiamenti con gli immancabili fuochi d’artificio.

 

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su