Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì: Sequestro di beni per 3mln a un imprenditore agricolo

Canicattì: Sequestro di beni per 3mln a un imprenditore agricolo

diaLa Dia di Agrigento ha eseguito una confisca di beni per oltre 3 milioni di euro riconducibili a Giancarlo Buggea, 45enne, ritenuto un esponente della famiglia mafiosa di Canicattì.

Loading...
In particolare sono stati confiscati una azienda agricola, 8 terreni agricoli ed il 50 percento delle quote societarie del patrimonio dell’azienda ortofrutticola “La rotonda dei pini”, nella quale ha delle partecipazioni la moglie di Buggea. Inoltre l’imprenditore agricolo è stato sottoposto alla misura della sorveglianza speciale per un anno e 6 mesi.

Buggea era stato arrestato nel 2006 nell’ambito dell’operazione “Ghost 2” per estorsione aggravata dall’utilizzo dei metodi mafiosi ai danni di un imprenditore di Campobello di Licata. Nel 2010 è stato nuovamente arrestato nell’ambito dell’operazione “Apocalisse”, in quanto ritenuto responsabile di intestazione fittizia di beni, aggravata dall’aver favorito Cosa nostra, con particolare riferimento ad un’impresa riconducibile all’allora latitante e capo dell’organizzazione criminale mafiosa della provincia di Agrigento, Giuseppe Falsone.

Potrebbe interessarti:http://www.agrigentonotizie.it/cronaca/confisca-beni-giancarlo-buggea-canicatti-dicembre-2015.html
Seguici su Facebook:http://www.facebook.com/pages/Agrigentonotizieit/117363480329

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su