Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Sciacca e Ribera, 8 richieste di giudizio per droga

Sciacca e Ribera, 8 richieste di giudizio per droga

tribunale di sciaccaUn’ indagine partita con 30 indagati che seguiva le tracce dell’ hashish e della cocaina che sarebbe stata fornita da palermitani e che poi arrivava a Sciacca, Burgio e Ribera. E’ stata denominata “Shrek”, non ha mai portato all’emissione di misure cautelari, ma che adesso approda in sede di udienza preliminare con otto richieste di rinvio a giudizio che, il 18 dicembre, verranno esaminate dal giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Sciacca, Roberta Nodari.

Il sostituto procuratore Alessandro Moffa chiede il rinvio a giudizio per Salvatore Corbo, di 45 anni; Gia como Giuseppe Milici, di 42 anni; Pasquale Garofalo, di 48 anni; Michele Sutera, di 29 anni. I quattro sono tutti di Sciacca e secondo l’ accusa avrebbero acquistato e poi ceduto cocaina ed hashish.

La Procura della Repubblica di Sciacca avanza richiesta di rinvio a giudizio anche nei confronti di Giuseppe Sannino, di 36 anni, di Burgio; Giusto Eugenio Bonsignore, di 32 anni, di Sciacca; Calogero Sarullo, di 56 anni, di Ribera; Simone Chifari, di 44 anni, di Sciacca. Sannino, per l’ accusa, il 22 dicembre del 2012, avrebbe ceduto, a Burgio, a non meglio precisati “amici”, un quantitati vo imprecisato di stupefacenti. E gli acquirenti sarebbero stati più veloci di un’ altra persona alla quale, invece, la droga era stata promessa. Bonsignore, l’ 8 agosto del 2011, avrebbe ceduto, a una persona, a Sciacca, una dose di cocaina per un controvalore di 100 euro.
A Sarullo viene contestato di avere ceduto, il 20 dicembre del 2010, a Ribera, a due persone, 20 grammi di marjiuana per un contra valore di 50 euro. Infine, a Simone Chifari, di avere detenuto, nel 2010, presso un garage a lui in uso, 20 grammi di cocaina e 250 grammi di hashish.

Pubblicità EuroBet

Articoli Simili

Su