Tu sei qui
Home > Attualità > Revisore dei conti ad Agrigento. Candidature entro il 18 dicembre

Revisore dei conti ad Agrigento. Candidature entro il 18 dicembre

provinciaAgrigento. Entro le 13 del 18 dicembre sarà possibile presentare la propria candidatura  per la nomina nel collegio dei revisori dei conti per il triennio 2015/2018 nel Libero Consorzio. Si tratta di un organismo di fondamentale importanza per il funzionamento dell’Ente che esprime il parere obbligatorio sul bilancio di previsione e su numerosi atti dell’Amministrazione. Il nuovo Collegio resterà in carica per un periodo di tre anni.

Loading...

Il modello di domanda è scaricabile nella sezione “Primo Piano” del sito internet del Libero Consorzio.

Ciascun componente percepirà un compenso lordo di dodicimila euro annui, oltre iva e C.p.a. se dovuti, mentre al Presidente del collegio dei Revisori dei Conti spetterà un compenso di diciotto mila euro, anch’esso oltre iva e C.p.a. se dovuti.

Come si legge nella nota, “I revisori dei conti saranno scelti mediante estrazione a sorte tra i soggetti iscritti nel registro dei revisori legali nonché tra gli iscritti all’ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, che abbiano chiesto di partecipare alla procedura di selezione dell’organo di revisione dell’ente di area vasta. Il componente che assumerà le funzioni di presidente, scelto sempre tramite sorteggio, dovrà avere, altresì, i seguenti requisiti: a) iscrizione da almeno 10 anni nel registro dei revisori legali o all’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili; b) aver svolto almeno due incarichi di revisore dei conti presso enti locali, ciascuno per la durata di tre anni; c) conseguimento, nel periodo 1° gennaio – 30 novembre dell’anno precedente, di almeno 10 crediti formativi per aver partecipato a corsi e/o seminari formativi in materia di contabilità pubblica e gestione economica e finanziaria degli enti territoriali i cui programmi di approfondimento ed i relativi test di verifica siano stati preventivamente condivisi con il Ministero dell’Interno”.  

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su