Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Estorsione aggravata da metodo mafioso: scarcerato il siculianese Gagliano

Estorsione aggravata da metodo mafioso: scarcerato il siculianese Gagliano

 
gagliano siculiana arresto CARABINIERI SICULIANA
Antonino Gagliano

Antonino Gagliano è stato scarcerato. L’uomo era stato arrestato il 10 novembre scorso con l’accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso. Nello specifico, secondo l’accusa, l’uomo avrebbe imposto la propria fornitura di calcestruzzo alla vittima, un imprenditore del ramo edile.

Loading...

Gagliano adesso avrà solo l’obbligo di firma per 3 volte alla settimana. Il 48enne di Siculiana era stato arrestato in quanto, secondo l’accusa, proprio mediante la fornitura del calcestruzzo, avrebbe commesso una serie di estorsioni aggravate dalla modalità mafiosa ai danni di un imprenditore della zona che nel luglio 2014 aveva anche subito una atto intimidatorio, episodio dal quale è scaturita l’indagine.

Mediante le dichiarazioni della vittima, i militari coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo, avrebbero accertato che l’accusato, mediante delle fatture “gonfiate” di calcestruzzo mai consegnato, avrebbe estorto diverse migliaia di Euro. Gagliano, nell’interrogatorio di garanzia a suo carico, aveva risposto alle domande del giudice protestando la propria innocenza e dichiarando che la presunta vittima lo avrebbe accusato per non pagare un debito di alcune migliaia di euro che aveva nei suoi confronti.

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su