Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Sommatino. Forza Italia chiede le scuse ufficiali di sindaco e presidente del consiglio

Sommatino. Forza Italia chiede le scuse ufficiali di sindaco e presidente del consiglio

giaffreda - forza italia sommatinoSommatino. Torniamo ad occuparci della vicenda che ha fatto seguito all’atto intimidatorio subito dal sindaco di Sommatino Crispino Sanfilippo a cui sabato scorso venne incendiato il portone dello studio. Immediatamente al sindaco sono arrivati tanti attestati di stima e solidarietà, da parte di colleghi degli altri paesi e delle forze politiche locali. Inoltre nei giorni scorsi è stato celebrato un apposito consiglio comunale alla presenza dei bambini della scuola. Ma paradossalmente proprio da qui sono nate delle polemiche a causa degli interventi del presidente del consiglio Salvatore Letizia e del sindaco Crispino Sanfilippo che hanno respinto la solidarietà di alcune forze politiche, in particolare di Forza Italia che oggi è tornata sulla vicenda per chiedere pubblicamente le scuse.

In consiglio, infatti, Letizia definì “fuori luogo gli attestati di stima arrivati da quelle forze politiche che con il loro comportamento terroristico nei confronti delle istituzioni hanno moralmente messo nelle mani di qualche vigliacco la bottiglia incendiaria” facendo chiaro riferimento a Forza Italia, rea, anche a detta del sindaco, di aver avvelenato il clima politico cittadino. Non ultimo con un volantino, distribuito la stessa mattina del consiglio, in cui vengono stigmatizzati diversi aspetti politici locali con tanto di nomi e cognomi. Immediatamente presero le distanze da quanto detto il consigliere comunale Giuseppe Galante, proprio di Forza Italia, l’ex vice sindaco e oggi consigliere di “Giustizia e legalità” Ignazio Indorato che anzi chiese di portare questi documenti alla magistratura. E durante il nuovo consiglio comunale di ieri mattina anche il Pd, nella persona del consigliere Tonino La Quatra, ha preso le distanze dall’intervento e anzi ha chiesto al presidente di Letizia di ritirare le dichiarazioni. Ma Letizia non ha fatto alcun passo indietro confermando le dichiarazioni rese qualche giorno prima mentre il sindaco Crispino Sanfilippo si è scusato con i presenti per l’atteggiamento avuto e l’alterco con l’ex assessore Totò Sanfilippo spiegando che è stato frutto di un momento di rabbia e foga e chiedendo comprensione visto il momento delicato che sta vivendo insieme alla famiglia. Il tutto però stigmatizzando l’opposizione dura do Forza Italia invitandoli, come dichiaratoci, ad “Abbandonare questo atteggiamento ostracistico che nasce solo da motivazioni personali e non politiche. Perché se l’opposizione fosse di tipo politico sarei pronto a confrontarmi con loro”

Stamattina il neo coordinatore locale di Forza Italia Donato Giaffreda è intervenuto sulla vicenda affermando che “Forza Italia intende fare chiarezza sulla questione delle dichiarazioni rilasciate dal presidente del consiglio Salvatore Letizia e dal sindaco Crispino Sanfilippo in merito all’atto intimidatorio subito da quest’ultimo. Forza Italia rifiuta e rimanda al mittente con forza e decisione le inopportune dichiarazioni rilasciate dal presidente del consiglio e avallate dal sindaco sostenendo che portiamo avanti una politica ‘terroristica’ e che abbiamo ‘moralmente messo nelle mani di qualche vigliacco la bottiglia incendiaria’. Forza Italia – continua – ribadisce che tutti gli interventi di opposizione sono stati fatti alla luce del sole e nell’interesse della collettività perché per noi la politica è servizio alla cittadinanza”.

Quindi Giaffreda e l’intero gruppo gruppo di Forza Italia fa presente che “Attendiamo il ritiro ufficiale di queste dichiarazioni e aspettiamo le scuse ufficiali da parte di queste due istituzioni politiche. La dirigenza provinciale è stata messa al corrente della vicenda e in caso di mancata soddisfazione della richiesta si adopererà con tutti i mezzi previsti dalla legge per la salvaguardia dell’onorabilità del gruppo dirigente di Forza Italia di Sommatino”.

Quindi in conclusione Forza Italia ribadisce che “Approfittiamo per auspicare una celere conclusione delle indagini affinché si possa fare piena luce su un episodio così vile che condanniamo con forza”

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su