Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Spaccio di cocaina. Tre arrestati sulla SS640

Spaccio di cocaina. Tre arrestati sulla SS640

LAMPASONA_MANGIONETre arresti e oltre un chilo di cocaina sequestrata. È questo il risultato di un’operazione di Polizia avvenuta sulla Strada Statale 640 che collega Agrigento e Caltanissetta. A condurla gli agenti della Sezione Narcotici, guidati dal capo della Squadra Mobile Giovanni Minardi, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Agrigento. In particolare l’indagine è stata coordinata dal procuratore capo Renato Di Natale, dal Procuratore aggiunto Ignazio Fonzo e dai sostituti procuratori Andrea Maggioni e Salvatore Vella.

I tre arrestati sono Vincenzo Politanò, 64enne di Melicuccà (Reggio Calabria), Antonino Mangione, 35enne di Raffadali, e Roberto Lampasona, 38enne di Santa Elisabetta. Insieme a loro una donna di 31 anni è stata denunciata in stato di libertà. Tutti sono accusati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli uomini della Squadra Mobile hanno attenzionato due automobili provenienti dalla Calabria. Mangione e Lampasona viaggiavano a bordo di un’autovettura che precedeva quella condotta da Politanò che nascondeva la droga. E il blitz è avvenuto sulla SS640 all’altezza dello svincolo di Canicattì. Dopo il controllo e il rinvenimento della droga Politanò ha ammesso le sue responsabilità penali mentre i due agrigentini hanno fornito agli investigatori giustificazioni non convincenti.

Si tratta di soggetti con precedenti penali. Antonino Mangione, già tratto in arresto per associazione di tipo mafioso, ha vari precedenti di polizia per estorsione, rapina, furto aggravato, truffa, ricettazione, giochi d’azzardo, già sottoposto all’obbligo di dimora. Roberto Lampasona, già tratto in arresto per associazione mafiosa e già sottoposto all’obbligo di dimora, ha precedenti di polizia per stupefacenti, associazione a delinquere, furto aggravato, truffa. A carico di Vincenzo Politanò risultano precedenti di polizia per furto aggravato, associazione a delinquere finalizzata all’abigeato ed al furto aggravato. A carico della donna risultano precedenti di polizia per truffa, furto, abigeato.

I tre sono stati rinchiusi nel carcere di contrada Petrusa ad Agrigento.

Pubblicità EuroBet

Articoli Simili

Su